PROGETTO INSIEME

Progetto Insieme è il nome che Mediterranea ha dato al desiderio di essere d’aiuto a chi si trova in difficoltà. È l’impegno che abbiamo deciso di prendere nel 2002 collaborando con AIFO, un organismo di volontariato internazionale che promuove iniziative di sviluppo nel Mondo

UN AIUTO
DI VALORE

Progetto Insieme è nato con l'intento di aiutare la popolazione del Mozambico supportandola e stando al suo fianco con lo stesso impegno e la passione che mettiamo tutti i giorni anche nel nostro lavoro.

UN SOSTEGNO CONCRETO

Il nostro desiderio è sempre stato quello di far sentire la nostra vicinanza in modo concreto e lo abbiamo fatto sostenendo la costruzione di infrastrutture per le comunità, programmi sanitari di cura e attività di prevenzione.

UN IMPEGNO
NEL TEMPO

Non un aiuto fugace o palliativo, ma un sostegno reale e duraturo: è questo il nostro obiettivo e il nostro desiderio. È per questo che dal 2002 abbiamo sostenuto molte iniziative e progetti ed è il motivo per cui continueremo a farlo.

Per noi la bellezza non è solo un valore estetico.

Ma è anche un atteggiamento etico da adottare verso chi ha bisogno di aiuto.

UN POZZO COME FONTE DI VITA

Il nostro primo contributo in Mozambico nel 2002 è stato costruire un pozzo per fornire acqua all’Ospedale del Centro di Salute ad Homoine e alle 30.000 famiglie del distretto. Un piccolo gesto come fonte di vita: per aiutare e stare al fianco della popolazione ogni giorno.

SALUTE E CURE PER TUTTI

AIFO Da più di 15 anni sostiene programmi salute in Mozambico non solo combattendo le emergenze (ad esempio nel 2003 contro la malaria e il colera) e sostenendo le necessità sanitarie di base locali, ma anche contribuendo alle iniziative di prevenzione e controllo di HIV, TBC e lebbra, alla formazione dei volontari e ad attività di sensibilizzazione su lebbra, tubercolosi e AIDS in particolare nelle province di Nampula e Manica.

LA CASA DI ACCOGLIENZA LAR ELDA

Dal 2014 fino ad oggi i nostri sforzi si sono concentrati a sostenere la Casa di accoglienza di Lar Elda per poter contribuire allo sviluppo intellettivo, sociale ed economico delle ragazze ospitate. La struttura è gestita da Suor Giulia che si occupa di circa 40 bambine e ragazze dai 5 anni in su, provenienti da situazioni estremamente disagiate: un luogo dove si possono sentire al sicuro e protette e dove possono riacquistare la fiducia per vivere serenamente.

UN FORNO PER IL PANE E PER VIVERE

Imparare un mestiere non solo permette di sopravvivere, ma è anche un motivo di dignità e orgoglio. Per questo motivo abbiamo donato un forno per il pane alla comunità di Suor Giulia nel distretto del Lar : fondamentale per insegnare un mestiere, per il fabbisogno della casa di accoglienza e per sostenerla, grazie alla vendita dei prodotti da forno.

UN'AUTO PER ARRIVARE OVUNQUE

In Mozambico quello che per noi è scontato, non lo è: come il potersi muovere e poter arrivare da chi ne ha più bisogno. Nel 2017 abbiamo quindi fornito un’autovettura a Suor Giulia per potersi spostare sul territorio per ogni necessità del Lar e per trasportare velocemente generi di prima necessità.

Suor Giulia,
una donna straordinaria che dedica la sua vita a chi ne ha bisogno.